four_room_heade

SOLUZIONE DI UN CONFLITTO

Se siamo d'accordo che il conflitto può essere approssimativamente tradotto come "le differenze di opinione su qualcosa o qualcuno" abbiamo fatto il primo passo verso la risoluzione o la manipolazione.

Le Quattro Stanze in un "conflitto" qualsiasi

Quanto più il conflitto sembra grande, quanto più sia forte l'opposizione di quello che sembra essere, quanto è considerato causa di varie condizioni, quali la cultura, razza, religione, livello di istruzione, il sesso, la sessualità, lo status sociale, ecc così, diventa anche possibile lavorare in un modo nuovo.

Tesi e antitesis sono resi visibili. I diversi punti di vista possono essere esaminati e compresi nel contesto. Le Quattro Stanze è un metodo unico (e eccellente) per lavorare con il conflitto. Con l'aiuto degli strumenti analitici de Il Barometro dell’Organizzazione si crea un linguaggio comune, in cui le parole possono essere messe su entrambe le somiglianze e le differenze e eliminare il concetto di ”questo è giusto e questo è sbagliato”.

Se il conflitto è all'interno di un individuo, tra individui o intere organizzazioni o sistemi, la Four Rooms agisce come una sorta di liquido sviluppatore, come ai vecchi tempi della pellicola fotografica: colui che riceve l'immagine negativa dell’altro la vede trasformare in qualcosa di comprensibile, o addirittura positiva. Come ai tempi della pellicola fotografica, anche questa volta  ha funzionato e l’immagine è più chiara. La metodologia di lavoro e la teoria aiuta i portatori del conflitto a pensare con chiarezza proprio dentro l'occhio del ciclone.

 

Crea la sintesi

Solo quando le varie posizioni sono sufficientemente studiate e comprese dalle parti interessate, si verifica una sintesi, una visione più completa risultante dalla fusione della realtà.

Four Rooms crea sintesi e contribuisce ad un modo di lavorare insieme che forse nessuno tra i portagonisti pensava possibile.